Archivi del mese: giugno 2013

Anno 1858

Se io dovessi morire – E tu dovessi vivere – E il tempo gorgogliasse – E il mattino brillasse – E il mezzodì ardesse – Com’è sempre accaduto – Se gli Uccelli costruissero di buonora E le Api si dessero … Continua a leggere

Pubblicato in Emily Dickinson | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Anno1858

Spesso attraversavo il Villaggio Quando tornavo a casa dalla scuola – E mi domandavo cosa facessero là – E perché fosse tanto silenzioso – Non potevo sapere l’anno allora, In cui la chiamata sarebbe giunta – Più presto, per la … Continua a leggere

Pubblicato in Emily Dickinson | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Emily Dickinson

Emily Dickinson è stata una poetessa fuori da ogni schema, una personalità che non può essere relegata nei confini angusti di una definizione, che ha fatto delle parole, melodia al di là del tempo e delle cose, la sua vita, il … Continua a leggere

Pubblicato in Emily Dickinson, I Poeti | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

§ Undici §

Credo che pensare costantemente alla propria vita e a se stessi come a una frustrazione porti ad additare perennemente gli altri. Il rischio è essere ingoiati da un vittimismo cieco e con scarse vie d’uscita.   Eowyn       … Continua a leggere

Pubblicato in Il Pensiero | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Effimera

La bellezza scivola dalle chimere facile e circondata ruvida come la paura e disperata come un desiderio offeso – non trafugare gli spettri – Ha echi vuoti di infinito    

Pubblicato in Il Sentire | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

§ Dieci §

C’è un Tempo nel tempo a volte farnetica scosceso e ti guarda insospettabile    

Pubblicato in Il Pensiero | Contrassegnato , , | Lascia un commento

§ Nove §

Chi non ha nulla da dire ha sempre la bocca aperta    

Pubblicato in Il Pensiero | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

§ Otto §

Ci sono ingegni che si prendono le mie lampadine      

Pubblicato in Il Pensiero | Contrassegnato , | Lascia un commento

§ Sette §

A volte mi trascorro nelle distanze meravigliosa di albe   Eowyn              

Pubblicato in Il Pensiero | Contrassegnato , , , | 1 commento

Da “Oceano mare” di Alessandro Baricco

Il mare – vide il barone sui disegni dei geografi – era lontano. Ma soprattutto – vide nei suoi sogni – era terribile, esageratamente bello, terribilmente forte – disumano e nemico – meraviglioso. E poi era colori diversi, odori mai … Continua a leggere

Pubblicato in Alessandro Baricco, Typewriters | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento