Ogni evoluzione ha l’immutevole dentro

Le parole mutano, cambiano, si evolvono con noi, con la mente – i tempi le generazioni i modi mode mondi –
Mantengono lo stesso significato, ma s’ingentiliscono ammodernano adeguano – rimpiccioliscono dove etichettano additano definiscono feriscono deturpano
progrediscono arricchiscono, volte e devote a un bene comune ed egualitario
 
Le male parole no
 
Quelle astiose pietrose buie – razziste – omofobe – discriminanti
quelle volgari – avvilenti marce immorali oscene squallide sudicie triviali sporche – sporchevoli –
quelle non cambiano – parlare come mangiare? –
gratuite invariabili ostentate
pregne e vuote – nelle cose vuote – cadono dove non c’è nulla da far cadere – innalzare –
colmano – dov’è più scaduto scadente il pensiero l’animo
inutili sdentate mentecatte miopi ossessive
come pene spalancate su albe senza calore
 
Sole ed irte di grida
chiudono voci senza grembo
 
Eowyn
 
 
 
 
Jennifer B. Hudson

Jennifer B. Hudson

Informazioni su Roberta Viotti Eowyn

Semplicemente una cantastorie... Dalla recensione di Chiara Lorenzetti a "Ti ha mai chiamato il mare" " Roberta Viotti, in arte Eowyn è rara poetessa d'amore senza spine. Leggere è immergersi dentro ad una favola ove le parole suscitano immagini delicate e fragili. [...] V'è tra le righe, una tangibile carnale sensualità dell'amore, vissuto come unico ed immortale. La potenza dei versi inchioda e non da scampo alla fuga. [...] Roberta ci mostra con la sua immaginifica poesia, che l'amore è la sola salvezza, il ricondursi alla scoperta di sé."
Questa voce è stata pubblicata in Libero Spazio e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Ogni evoluzione ha l’immutevole dentro

  1. manutheartist ha detto:

    Lasci sempre senza fiato.
    Complimenti perché percepisco una forte tensione emotiva, in questo omaggio che rendi ad ogni evoluzione. Che sua tua o del mondo.

    Mi piace

    • Fermo restando che siamo tutti in continua evoluzione, consapevoli o meno, in questo caso l’attenzione è rivolta in particolare al mondo, un mutare e commutare di cui siamo spettatori attraverso la comunicazione di massa, i giornali, la letteratura, i temi scottanti che coinvolgono e sconvolgono come l’omofobia, i pregiudizi e quanto lunga potrebbe essere questa lista
      Ma ci sono frangenti, comportamenti, atteggiamenti, stati, molto più prossimi al nostro vivere, più corporei, consistenti, che spesso abbiamo occasione d’incontrare, che rimangono fermi e persistenti, palcoscenici del peggio dell’umanità, dei rapporti personali e sociali, addirittura famigliari ( uno fra i tanti la violenza delle parole) che, pur approfondendo, cercando di capire, io non riesco a giustificare, nè a sorriderne, nè ad ignorare
      Mi sono troppo dilungata, quanto ci sarebbe da dire, scusa 🙂 E grazie per il tuo apprezzamento!

      Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...