The dome

Mi stupisce ogni volta la bellezza della vita, quella che scegli di condividere e di far toccare a pochi, quella che è solo tua, per altri immaginario – supposizione – forse –
Puoi fare – disfare cose dire raccontare mostrare fotografare incontrare bere assaggiare toccare baciare abbracciare ridere – offrire tutto ciò che desideri ed estenderlo a una cerchia limitata, o nessuna, o nasconderlo negli angoli della bocca, nell’attesa di essere scoperto, riscoperto, accolto, innalzato.
Completato. Nessuno può entrare nella tua vita, se non glielo permetti.
Questa è la cosa meravigliosa e quasi non ci credi.Scalfirla estirparla profanarla scavarla scarnificarla, può chiunque – oh sì! – ma scivola in meri tentativi, pochi graffi, se la porta è ben sbarrata.
Una cupola schermata.Ed è così esaltante e portentoso di gioia ed entusiasmo sapersi Signori del proprio essere, del proprio spazio, libertà, dimensione.
La vita ti si cuce addosso al primo vagito e si conforma, allarga, stringe, ammorbidisce le cuciture, rinforza, si fa scudo, corazza, carezza e pugno, luce e buio e fine…si fa te stesso e ne sei compartecipe.
Ha incantesimi e venti favorevoli, o vele contrarie, rappezzate, porti sicuri e perpetui orizzonti, realtà, scomode o garbate, e il tuo volto, in ogni sfumatura.

– Ed è tua –
– Tua –
– Ignota ai più – celata – non concessa

– Tua –
– Conosciuta – tattile – per chi la condivide

– MIA –

Te ne rendi conto?
Lo senti questo portento inspiegabile che si fa strada nelle ossa, nello stomaco, scivola come una nota diaframmatica e spinge e si allarga indomabile e inquieto nel petto e si dilata e si espande, armonioso e indomabile e straordinario?
Polmoni, cuore, testa, sangue – occhi cielo – labbra labbra respira respira – corde vibrano – cuore ancora e pienezza.
Lo senti?

Un potere inimmaginabile, che nemmeno i supereroi.

 

Eowyn

 

 

Doisneau

Doisneau

 
 
Advertisements

Informazioni su Roberta Viotti Eowyn

Semplicemente una cantastorie... Dalla recensione di Chiara Lorenzetti a "Ti ha mai chiamato il mare" " Roberta Viotti, in arte Eowyn è rara poetessa d'amore senza spine. Leggere è immergersi dentro ad una favola ove le parole suscitano immagini delicate e fragili. [...] V'è tra le righe, una tangibile carnale sensualità dell'amore, vissuto come unico ed immortale. La potenza dei versi inchioda e non da scampo alla fuga. [...] Roberta ci mostra con la sua immaginifica poesia, che l'amore è la sola salvezza, il ricondursi alla scoperta di sé."
Questa voce è stata pubblicata in Libero Spazio e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a The dome

  1. mo1503 ha detto:

    Mi ricorda un po’ uno nessuno centomila

    Mi piace

  2. rosanna ha detto:

    sei fantastica.

    Mi piace

  3. vagoneidiota ha detto:

    Ovviamente bellissimo.

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...