Archivi categoria: I Poeti

Da “Mistica d’amore” di Alda Merini

  Quel volto così sudato, così battuto, così vilipeso. Quel volto che ha detto al mondo tutto quello che aveva da dire e per cui anche se non ci fosse stata la croce non poteva dire più nulla. Quel volto … Continua a leggere

Pubblicato in Alda Merini | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Dio in fasce

E così, Dio scomparso, che voglio averti. Piccolo cembalo di farina per il neonato. Brezza e materia unite nell’espressione esatta per amor della carne che non sa il tuo nome. E così, forma breve d’inafferrabile rumore, Dio in fasce, Cristo … Continua a leggere

Pubblicato in Federico Garcia Lorca | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Una stella sulla strada di Betlemme

Era inverno e soffiava il vento della steppa. Freddo aveva il neonato nella grotta sul pendio del colle. L’alito del bue lo riscaldava. Animali domestici stavano nella grotta. Sulla culla vagava un tiepido vapore. Dalle rupi guardavano assonnati i pastori … Continua a leggere

Pubblicato in Boris Pasternak, I Poeti | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Notorietà

Eccoci qui distesi, amanti nudi, belli per noi – ed è quanto basta – solo di foglie di palpebre coperti, sprofondati nella notte vasta. Ma già sanno di noi, già sanno queste spoglie pareti, queste tende, ombre sagaci sulle sedie … Continua a leggere

Pubblicato in I Poeti, Wisława Szymborska | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 2 commenti

Serenata

Lungo le rive del fiume la notte si sta bagnando e nei seni di Lolita i rami muoiono d’amore. I rami muoiono d’amore. La notte canta nuda sui ponti di marzo. Lolita lava il suo corpo con acqua salmastra e … Continua a leggere

Pubblicato in Federico Garcia Lorca | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

“Il vento” di Pablo Neruda

Per questo devo tornare a tanti luoghi futuri per incontrarmi con me stesso ed esaminarmi senza sosta, senz’altro testimone che la luna e poi fischiare di gioia calpestando pietre e zolle, senz’altro compito che esistere, senz’altra famiglia che la strada. … Continua a leggere

Pubblicato in Pablo Neruda | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Di Alda Merini

Così facendo la notte dimora dentro la notte il dolore nel dolore il genio è la sua stravaganza la religiosità è muta e tace traendosi dietro lugubri fiamme che non chiedono grazie ma solo il senso del fuoco ma solo … Continua a leggere

Pubblicato in Alda Merini | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Di Alda Merini

Ieri sera era amore, io e te nella vita fuggitivi e fuggiaschi con un bacio e una bocca come in un quadro astratto: io e te innamorati stupendamente accanto. Io ti ho gemmato e l’ho detto: ma questa mia emozione … Continua a leggere

Pubblicato in Alda Merini | Contrassegnato , , , , , , , , | 1 commento

“La voce a te dovuta” di Pedro Salinas

Il tuo modo d’amare è lasciare che io ti ami. Il sì con cui ti abbandoni è il silenzio. […] Mai parole o abbracci mi diranno che esistevi e mi hai amato: mai. Me lo dicono fogli bianchi, mappe, telefoni, … Continua a leggere

Pubblicato in I Poeti, Pedro Salinas | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Di Pablo Neruda

Se saprai starmi vicino, e potremo essere diversi, se il sole illuminerà entrambi senza che le nostre ombre si sovrappongano, se riusciremo ad essere “noi” in mezzo al mondo e insieme al mondo, piangere, ridere, vivere. Se ogni giorno sarà … Continua a leggere

Pubblicato in Pablo Neruda | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento