Pubblicazioni

I Sogni e Le Stelle

Edizioni Galleria Signorini

2011

Antologia di poeti contemporanei
Acqueforti di Cirillo Murer

Canto di Maggio

Patrizia Portoghese,Sonia demurtas

maggio 2011

Antologia poetica,autori vari.

Poemi sulla solitudine

Alchimia Edizioni

2011

Antologia poetica,autori vari.

Dwelling Book and Love Writing

Dwelling Book

2011

Antologia poetica, autori vari.

Castello e Borgo Murato di Moneta

Libero Spazio

settembre 2011

Antologia poetica,autori vari.

“Eowyn”(Link)

Libreria Editrice Urso

marzo 2012

“A volte le conchiglie suonano come pioggia”
Le parole fluiscono prive di vincoli nei versi di Roberta Viotti, le cui poesie sono un limpido esempio di come tutti i differenti moti emotivi concorrano a formare una persona, una vita, un’esistenza.
La lettura dei suoi componimenti apre spiragli su parti sconosciute delle nostre emozioni, trascinandoci in un visionario vortice di sensazioni, ma sempre guidati dal filo conduttore formato dalle sue parole.
Nella raccolta “Eowyn” l’autrice, fin dal primo componimento, mette in evidenza i temi fondanti della sua opera: il duplice aspetto dell’umana esistenza. Da un lato la gioia di vivere ogni momento come una scoperta affascinante e piena di raggi di luce, e dall’altra la profonda tristezza che ammanta di un’ombra ostinata l’animo.
Anche l’assenza di punteggiatura e la scelta di usare versi metricamente sciolti concorre a rafforzare il messaggio delle poesie: ognuno soffre, ognuno è triste, ma in ogni tristezza c’è un anelito verso una forza capace di riprenderci, di redimerci. Le parole sembrano cascate purificatrici attraverso cui diventa chiaro che è l’amore a muovere tutto, quell’amore portatore di gioia con la sua presenza e, viceversa, causa di tristezza profonda con la sua assenza. L’amore è misura d’ogni cosa.
Quando la poesia è un affresco a tinte fosche della vita, di un’esistenza quasi stentata, alla fine c’è sempre l’invocazione all’amorosa tenerezza, forse non espressa apertamente, ma sempre presente sotto un velo sottile.

Francesco Vitellini

“Ti ha mai chiamato il mare”(Link)

lulu.com

ottobre 2012

Dalla recensione di Chiara Lorenzetti

Mi trovo molto spesso a dialogare, libera da condizionamenti, con i miei pensieri, costruiti da anni o attimi di conoscenza.
I libri mi sono fonte d’ispirazione, di discernimento, sorgenti a cui attingere.
E’ stato così che mi sono imbattuta in poche righe
“Già eri prima dell’amore
e hai trascorso l’eterno
per toccarmi la bocca
Ora gli angeli
mi gremiscono il petto” ( L’accadere)
e il risveglio del sentimento d’amore fu immediato.

Roberta Viotti, in arte Eowyn è rara poetessa d’amore senza spine. Leggere è immergersi dentro ad una favola ove le parole suscitano immagini delicate e fragili.
V’è tra le righe, una tangibile carnale sensualità dell’amore, vissuto come unico ed immortale. La potenza dei versi inchioda e non da’ scampo alla fuga.
Il verso libero, esente da punteggiatura, viene spesso interrotto da una frase stretta da due trattini, che diventa dialogo con l’interlocutore della poesia.
I vocaboli, ricchi e vari, vengono usati spesso in un susseguirsi quasi soffocante a rafforzarsi il senso. Non un vero ridondare, ma un’accurata precisazione figurata, un quadro dipinto di particolari, un mosaico, una finestra aperta al mondo.

L’uso della prima persona rende la silloge di Roberta Viotti un diario del cuore, un viaggio tra i suoi fantasmi e le preghiere, un treno che la poetessa ferma quando il paesaggio che si presenta innanzi è lo stampo esatto dei suoi pensieri.

Sarà l’amore o la solitudine il nostro futuro? La paura o il coraggio?
“Ti ha mai chiamato il mare” ci lascia stupiti di fronte a molte domande insolute, nervi scoperti dalla potenza dei sentimenti; apre porte che, sordi e ciechi, molto spesso sbarriamo, illusi che a nascondervi l’amore si possa viverne senza.
Roberta Viotti ci mostra con la sua immaginifica poesia, che l’amore è la sola salvezza, il ricondursi alla scoperta di sé.

In copertina : “Orizzonte” di Chiara Lorenzetti
Prefazioni di Francesco Vitellini
Gianfranco Bagozzi

"EOWYN"

"TI HA MAI CHIAMATO IL MARE"

2 risposte a Pubblicazioni

  1. Pattyrose ha detto:

    Riconoscerei il tuo stile tra mille… Sono versi fatati i tuoi, bravissima 🙂

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...